Il Paese dei Balocchi – Las Vegas

E arriviamo in Nevada!

Ricordo nitidamente tutto. I rumori delle auto, le strade affollate, un brusio continuo, la musica che esce dai locali con gli ingressi spalancati, il caldo, adorato caldo afoso che adesso mi manca come non mai!!! Nonostante ad alcune ore del giorno (ero lì ad agosto) si moriva letteralmente sotto il sole, la città ti offre tutto per stare freschi! Aria condizionata ovunque, bevande ghiacciate alcoliche e non, più tantissime piscine per pool-party dove stare in acqua a rinfrescarsi è l’unico scopo della vita!

Relax e divertimento sono le parole chiave! Chiaramente serve avere con se un pò di soldi e sperare di vincerne un pò al Casinò.

Ammetto che nonostante sono arrivata in città in una giornata un pò grigia e leggermente piovosa (eh si, in questo viaggio le ho viste tutte!), mi è sembrata ugualmente coloratissima. Non immaginate l’impatto visivo in una giornata di sole! E’ stupenda! E’ la gioia!

Si forse il mio entusiasmo va alle stelle, altra gente potrà sentenziare che la città presenta il suo squallore e il suo snobbismo, ma a me frega nulla di questi commenti! A me piace… anzi, per citare Elvis vi canterei: “VIVAAAA LAS VEGAS!!!! VIVAAAA LAS VEGAS!!!! … VIVAAA, VIVAAAA LAS VEGAS!!!!!

E’ ancor più normale rimanere colpiti dal divario che c’è… ricchezza ostentata, povertà per la strada, artisti di strada che guadagnano una miseria e cartelloni pubblicitari di Star che guadagno miliardi… Forse Las Vegas può infastidire i più moralisti, ma solo perchè mostra una forbice più aperta. Mostra l’ampiezza che comprende tutto. In altre città magari è più facile incontrare gente dal tasso di vita normale e poi tanti Homeless… ma forse “sembra” più bilanciato. Per me non lo è! Insomma, capiamoci, le metropoli che visitiamo da semplici turisti ci permettono di vedere molto la povertà, viverla per le strade (vedi San Francisco e L.A.), ma non ci fa avvicinare troppo al “mondo dei ricchi”, c’è un divario netto. Zone ben divise! Muri invibili. A Las Vegas è tutto mescolato, è tutto insieme, è tutto dannatamente vicino. Forse è per questo che la gente resta più shockata!

Tre notti a Las Vegas: c’è chi ti dice che ci sei stato troppo (bastano 2 giorni per vederla comprese le zone limitrofe) e chi, come me, ti dice: ma stacci almeno una settimana!!! (Se le finanze lo consentono!)

Sinceramente mi chiedo chi è che riesce davvero a vederla in 2 giorni, mettendoci anche un’uscita alla famosa diga di Hoover Dam??? Forse chi non distingue il termine “vedere” da “vivere”. Perchè le cose vanno fatte per bene! Io nonostante i 3 giorni, non sono entrata al Ceaser Palace! Non sono entrata al The Mirage! Non sono entrata in un mucchio di posti: perchè? Perchè c’era tanto da vivere!!! Tanto da fare, tanto da gustare! Sia di notte che di giorno! E per gustare le cose ci metti del tempo, non puoi correre come una trottola dentro e fuori dagli Hotel e dai Casino solo per poter mettere una spunta che indichi “visto”, “fatto”.

Serve tempo per lo shopping, tempo per girare a piedi gran parte della Strip, tempo per giocare, tempo per bere e mangiare, tempo per rilassarsi al sole, tempo per bere e giocare (l’ho già detto? eheh).

Ho veramente molto a cuore quella “finta” città. Mi ci sono divertita tanto, rilassata. Se vogliamo dirla tutta ci ho persino vinto al Casino! Questo sicuramente può aver aumentato il mio gradimento, ma si sa che la Fortuna viene e poi va. E’ comunque anche comico da raccontare!

Ho giocato esclusivamente alla Roulette: zero calcoli matematici… puoi tentare qualche “sistemone”, ma sotto sotto devi anche avere quella parola con la “C” sempre vicino a te. (Le slot machine non hanno nessun fascino per me! Le trovo noiosissime!).

Prima di partire per il viaggio, alcuni amici mi avevano spiegato delle “tecniche” per provare a vincere alla roulette. Tipo quei metodi che trovi su google search che sembrano fartela tanto facile… eheh… Beh diffidate! Ripeto serve tanto fattore “C”.

Investire 50$ e andarsene con 300$ è stata proprio un’emozione fortissima! Mi sono anche fatta una birretta gentilmente offerta da un signore in piedi accanto a me che continuava ad urlare al croupier “C’mon Mark, Red Twenty-tree… Red twenty-three!!!!!”. Le risate non sono mancate. E ovviamente il 23 rosso non è mai uscito! Mi sono ripagata le tre notti all’Hotel più un paio in giro nel proseguimento del viaggio. Quindi Thank’s LV!

La seconda serata l’ho passata al Tao, famosa discoteca all’interno del bellissimo The Venetian Hotel, dove ho ballato veramente tanto! La musica era più che altro House Music, tribale, R&B. Non pensate minimamente di ubriacarvi all’interno, perchè a meno che non vogliate spendere una fortuna, i cocktail vi costeranno parecchio e scoprirete anche che non li fanno nemmeno tanto alcolici… Conviene bere di giorno i bicchieroni super di Margarita.

PS. Per tutte le discoteche, i Pool-Party etc… vi dovete informare negli Hotel dove si trovano e acquistare la prevendita! Per le discoteche c’è quasi sempre il Dress Code.

La sera successiva, l’ultima purtroppo, dopo aver bevuto un paio di drink (e quelli più alla mano son quelli che ti caricano di più il bicchiere di alcol…) e festeggiato in un locale all’aperto lungo la Strip, sono andata bella carica al tavolo della Roulette, mi sono seduta con 25$ in mano e, come in un film, in meno di venti minuti mi sono alzata con una fiches da 100$ da cambiare alla Cassa e con la standing ovation dei giocatori, che erano già lì forse da ore, increduli. Sono stati super sportivi comunque!

Ridevo per l’alcol in corpo, ridevo per la situazione, ridevo perchè mi sentivo tanto Pinocchio (ma forse più Lucignolo) nel Paese dei Balocchi!!!

“…è una vera Cuccagna!”.

Las Vegas non ha regole. E’ l’unico posto in America dove fumare dentro i locali è consentito. Ok forse questo non è un pregio… L’unico luogo dove non ci si ferma mai. L’unico luogo dove puoi bere a qualsiasi ora del giorno o della notte senza restrizioni o limiti di orario!

Tutto è stato FANTASTICO quei giorni!

2015-08-01-18-02-36

2015-08-02-17-00-09  2015-08-02-17-00-10  2015-08-02-17-00-12   2015-08-02-17-00-62   2015-08-01-20-30-46

Cheers!!!
TITOLO DEL BOX
Français | English | Español | Deutsch
Annunci

Una risposta a "Il Paese dei Balocchi – Las Vegas"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...